menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Angelino Alfano in Questura

Angelino Alfano in Questura

Angelino Alfano ad Agrigento: "Osservo i movimenti civici"

Si apre il dopo-Grillo. Tutto sembra condurre all'avvocato Pennica, candidato di Epolis. Nei prossimi giorni la decisione del partito. Le congratulazioni agli uomini della "Catturandi" per l'arresto di Falsone

Sfumata la candidatura dell'avvocato Nicola Grillo, il segretario nazionale del Pdl, Angelino Alfano, oggi ad Agrigento, ha dichiarato che nei prossimi giorni verrà deciso il candidato a sindaco. L'interesse sembra adesso rivolto ai movimenti civici presenti in città.

"Il Pdl - ha dichiarato Alfano - assumerà una decisione nei prossimi giorni riunendo i propri organismi dirigenti in modo democratico. Io osservo con favore il venir fuor di questi movimenti civici che mettono al centro il bene della città e che hanno uno scopo: quello di fare il bene per Agrigento senza ideologie politiche e credo che tutto ciò che vien fuori dal fermento della società deve essere ben accolto. Vedo degli importanti professionisti in campo e io osservo tutto ciò con grande favore e simpatia”.

“Movimenti civici” e ”professionisti in campo”: tutto sembra condurre al candidato del Comitato civico Epolis, l’avvocato Totò Pennica. Angelino Alfano, venuto in città per congratularsi in Questura con gli uomini della sezione Catturandi" della squadra mobile di Agrigento e gli uomini dell'Agenzia informazione e sicurezza interna dei servizi segreti, per l’operazione che ha portato il 25 giugno 2010 alla cattura del  boss di Cosa nostra, Giuseppe Falsone, ha riposto ai giornalisti anche riguardo le prossime amministrative ad Agrigento.

 

 

"Nessuna contrarietà nei confronti di nessuno - ha continuato il segretario -. Mettiamo al centro la città. Il Pdl non vuole piantare la bandierina del partito ad Agrigento, per dire 'è mia'. Al centro non vi è altro che il bene della città". 

A Palermo il Pdl ha chiuso l'accordo politico sul candidato Francesco Costa insieme all' Udc e Grande sud. Alleanza che potrebbe valere solo nel capoluogo di Regione. "La candidatura di Costa - spiega Alfano - è figlia di un'apertura che lo stesso Costa ha fatto di tutte le forze moderate di Palermo a tutti i partiti e alcuni hanno risposto e altri no. Noi abbiamo detto sì e ci crediamo molto".

(dbr)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento