"Scafista per necessità": assolto un senegalese che guidò la barca fino a Lampedusa

Era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino alla più grande delle isole Pelagie

(foto ARCHIVIO)

Il primo collegio della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento ha assolto il senegalese Abass Sarr Papa che era stato accusato d'aver trasportato, in concorso con un altro senegalese, 37 immigrati dalla Libia fino a Lampedusa. Accadde il 5 settembre del 2017. L'altro senegalese è stato già condannato con il rito abbreviato. Abass Sarr Papa è stato, invece, accogliendo le tesi dell'avvocato di fiducia Antonio Pecoraro, assolto. Ne è stata ordinata, naturalmente, l'immediata scarcerazione. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. Il senegalese è stato assolto perché "scafista di necessità": costretto cioè a condurre il barcone pur di arrivare alla prima terraferma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

  • Il riscatto e la rinascita, Andrea Mendola: "Non vedevo futuro adesso tutto è cambiato"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento