Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sequestro beni Burgio, il questore Iraci: "Patrimonio destinato alla confisca"

L'operazione congiunta di polizia e Guardia di finanza che ha portato ai sigilli posti sui beni mobili e immobili dell'imprenditore empedoclino è la più grande svolta negli ultimi dieci anni nell'Agrigentino

 

“E’ il più grande sequestro effettuato negli ultimi dieci anni”. Lo ha detto il questore di Agrigento Rosa Maria Iraci a margine della conferenza sul maxi sequestro di beni a carico dell’imprenditore empedoclino Giuseppe Burgio.

Sorveglianza speciale e maxi sequestro del "tesoro" del "re" dei supermercati: ecco tutti i dettagli

Il questore, dai microfoni di AgrigentoNotizie, spiega anche i successivi passaggi dell’iter che, secondo quanto previsto dalla legge, dovrebbe portare alla confisca definitiva del patrimonio sottoposto ai sigilli. “Non è  giusto – dichiara in merito il questore Iraci – secondo quanto è previsto dal codice delle normative antimafia che questi beni restino nelle disponibilità dell’imprenditore ma che vengano acquisiti dal patrimonio dello Stato perché destinati a confisca”.

"Bancarotta fraudolenta": sequestro da 8 milioni di euro al "re dei supermercati"

LE IMMAGINI del maxi sequestro dei beni al "re dei supermercati"
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento