Lo zenzero e le sue proprietà benefiche

Questa radice dalle proprietà antiossidanti e antitumorali è un rimedio naturale per numerose patologie. Scopriamo come utilizzarlo

Originario dell’India e della Malesia, fu portato in occidente da Alessandro Magno, e all’epoca dell’Impero Romano era già citato nel Corano come medicinale per curare lo stomaco. Si usano le sue radici fresche o essiccate, di forma irregolare e bitorzoluta, davvero poco invitanti, e si affettano sottili.

Per secoli è stata la spezia dei paesi nordici, quella utilizzata per aromatizzare bevande a base di the o tisane. In questi ultimi anni però lo zenzero o ginger, nella sua traduzione inglese, è stato apprezzato anche per molte sue proprietà alla quali si era data ben poca importanza.

Ciò che colpisce maggiormente è il sapore pungente e piccante che non sempre è gradito. Occorre infatti scoprirlo gradualmente e abituarsi all’aroma un po’ violento. Contiene gingerina (dal nome inglese, e anche un celebre analcolico), zingerone, resine e mucillagini. Ma quello che ha fatto scattare un vero tam tam sul web è stata una ricerca medica che ha confermato le sue antiche proprietà medicinali, in particolare quelle antiossidanti e antitumorali, tra cui un’azione protettiva contro i tumori del colon retto. 

Nel dettaglio, potremmo dire che lo zenzero è uno stimolante e un anti-reumatico, migliora la circolazione sanguigna, allevia mal di denti e mal di testa, contrasta la colite e la diarrea (riequilibra la flora batterica), e più semplicemente è un aromatizzante dei cibi e un ottimo digestivo. C’è chi lo utilizza anche per contrastare le nausee da viaggio o da gravidanza, per crampi allo stomaco e stati influenzali con tosse. Il the nero aromatizzato allo zenzero, ad esempio, sarebbe ottimo contro il raffreddore. E in questa stagione varrebbe la pena di provarlo.

Le 10 proprietà dello zenzero più importanti per la nostra salute.

1. Migliora i sintomi della nausea

Lo zenzero agisce come antiemetico naturale, aiuta infatti ad alleviare la nausea, utilizzato in dosaggi molto bassi. Il rimedio ideale quindi durante lunghi viaggi in auto, nave, autobus e aereo, ma anche in gravidanza. Bisognerà semplicemente masticare un piccolo pezzetto di zenzero, oppure bere una tisana a base di questo prezioso rizoma, quando si avverte il senso di nausea o prima di affrontare situazioni che potrebbero indurre senso di vomito.

2. Favorisce la digestione e migliora i disturbi gastrici

Tra le proprietà benefiche dello zenzero maggiormente conosciute e apprezzate, c'è la sua capacità di migliorare il processo digestivo e le problematiche gastriche.Per favorire la digestione, mangiate un pezzetto di zenzero dopo un pasto abbondante: ne avvertirete subito i benefici.  Lo zenzero aiuta inoltre a rilassare i muscoli dell'apparato gastrointestinale prevenendo la formazione di gas che potrebbero causare gonfiore: ciò grazie alle proprietà carminative dello zenzero, che viene consigliato anche in caso di diarrea causata da batteri.

3. Aiuta il sistema immunitario curando raffreddore e mal di gola

Lo zenzero aiuta a rafforzare il sistema immunitario, per questo viene utilizzato per la prevenzione e la cura del raffreddore: secondo la medicina cinese, infatti, questo rizoma aiuta a sciogliere i muchi, grazie al suo potere riscaldante, e ne accelera la guarigione. Il consiglio è di consumarlo fresco o come infuso, per alleviare i malanni di stagione, compreso mal di gola: non appena lo gola comincia a pizzicare è utile consumare una tisana calda a base di zenzero con un cucchiaio di miele, oppure masticare un pezzetto di zenzero fresco, funziona infatti come antidolorifico naturale.

4. Riduce il dolore in caso di osteoartrite

Consumare lo zenzero aiuta a diminuire il dolore nei pazienti affetti da osteoartrite, ciò grazie alla capacità dello zenzero di inibire la produzione di citochine, molecole che causano l'infiammazione e, di conseguenza, il dolore. Da uno studio realizzato di recente in Danimarca, l'estratto di zenzero, è risultato più efficace di cortisone e ibuprofene, e non ha i pesanti effetti collaterali che potrebbero invece causare questi farmaci

5. Riduce la glicemia e previene il diabete

Uno studio condotto dall'Università di Sidney, ha rivelato che lo zenzero potrebbe aiutare a ridurre la glicemia, tenendo sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue nelle persone diabetiche. Gli studiosi hanno osservato che gli estratti di zenzero aumentano la quantità di glucosio assorbita dai muscoli, capacità che nei pazienti diabetici è resa difficoltosa dagli alti livelli di insulina nel sangue. Ciò sarebbe tutto merito del gingerolo, sostanza contenuta nei fiori dello zenzero.

6. Antidolorifico naturale contro i dolori mestruali

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, lo zenzero funziona come antidolorifico naturale contro i dolori mestruali: l'ideale sarebbe utilizzare lo zenzero nei primi giorni del ciclo mestruale. I suoi effetti sarebbero simili a quelli dei farmaci più comuni, utilizzati da molte donne per alleviare i dolori mestruali, e che possiedono maggiori effetti collaterali. Potete assumerlo sotto forma di tisana oppure utilizzare il rizoma in polvere da utilizzare come condimento.

7. Calma la tosse grazie all'azione riscaldante

Oltre a mal di gola e raffreddore, lo zenzero risulta essere un ottimo rimedio contro la tosse, in particolare come sintomo associato al raffreddore. Lo zenzero svolge infatti un'azione riscaldante che favorisce l'eliminazione dei muchi, svolgendo anche un'azione analgesica e antidolorifica. In questi casi meglio assumere lo zenzero sotto forma di tisana, da assumere soprattutto prima di andare a letto.

8. Aiuta a prevenire la comparsa di alcuni tumori

Lo zenzero contiene shoagoli e gingeroli sostanze che avrebbero un effetto anti-proliferativo su diversi tumori. In particolare, queste sostanze, agirebbero soprattutto in caso di cancro alla prostata, al pancreas e in caso di tumori all'apparato gastrointestinale ed epatico. Gli shogaoli sarebbero in grado di inibire la crescita cellulare e, il loro effetto tossico, non verrebbe però esercitato verso le cellule sane.

9. Allevia il mal di testa migliorando la circolazione

Altra proprietà dello zenzero è quello di ridurre il dolore, alleviando il mal di testa, in quanto migliora anche la circolazione. In particolare agisce sull'emicrania, grazie alla sua capacità di impedire alle prostaglandine di causare dolore a livello dei vasi sanguigni. In questi casi è molto utile assumere una tisana durante gli attacchi, in modo da alleviare sensibilmente il dolore.

10. Favorisce la distensione muscolare

Lo zenzero potrebbe essere il rimedio ideale anche per chi pratica sport: dopo gli allenamenti si potrebbero massaggiare i muscoli con un mix realizzato con zenzero fresco e olio di sesamo. Vi basterà applicarlo sulle zone interessate massaggiando fino ad assorbimento. Questo rimedio risulta utile anche da applicare sul cuoio capelluto in caso di forfora o caduta dei capelli.

Idee per gustare lo zenzero

I più salutisti lo apprezzano nelle tisane, grattugiandolo nell’acqua bollente con miele e succo di limone; oppure centrifugandolo con una mela o altro frutto. Pare che l’effetto termogenico di questa radice, produca calore e faccia addirittura bruciare calorie. Qualcuno è anche dimagrito, ma su questo punto c’è naturalmente da andare molto cauti.

I più golosi, invece, possono davvero sbizzarrirsi. Dai classici biscotti natalizi di tradizione inglese (il gingerbread, o pan di zenzero, arricchito con cannella, chiodi di garofano e noce moscata) alle pietanze da aromatizzare. Ricette tipiche sono il petto di pollo al limone e zenzero, il pollo alle mandorle, e diversi piatti orientali, dalla soup Wonton alle salse per accompagnare il sashimi giapponese.

Poi ci sono i dolci americani, come alcune ricette di Cheescake, e diverse bevande analcoliche come il Ginger Ale, nato negli USA durante il Proibizionismo, spesso aromatizzato alla menta, e trasformato nelle nostre attuali acque toniche. Ma ci sono anche liquori che lo contengono, e poi sciroppi e perfino birra. Nel nostro mangiare quotidiano possiamo grattugiarlo sulle insalate, nelle macedonie o sui cereali della mattina. Senza dimenticare le squisite marmellate di arancio e zenzero, o fichi e zenzero, che ne fanno prodotti raffinati.

Quando non è consigliato

Però, non è per tutti. Lo zenzero è infatti sconsigliato a chi soffre di calcoli biliari (perché stimola il rilascio della bile dalla cistifellea). Chi è allergico a questa pianta può riscontrare eruzioni cutanee o male allo stomaco con gonfiore addominale. Chi lo scopre per la prima volta, ne provi piccoli pezzi alla volta, senza esagerare.

Dove trovarlo

Possiamo trovare le radici nei supermercati più forniti, candito o essiccato nelle drogherie e nei mercati orientali, in polvere in quasi tutti i reparti spezie dei supermercati.

Consigli per un’adeguata conservazione

Si conserva sottovuoto, o in un barattolo chiuso, in luogo fresco, buio e asciutto. Quello candito, quindi avvolto dallo zucchero, è diventato un prodotto di moda, da offrire dopo cena assieme a un amaro per rafforzare l’effetto digestivo. Pare che coloro che lo hanno provato non ne possono più fare a meno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una mamma di Sciacca a Monza, Valentina: "Ho realizzato il mio sogno più grande"

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • "Gli danno un solvente al posto dell'acqua e muore dopo 8 mesi di agonia", baristi sotto inchiesta

  • Maxi tamponamento tra ciclisti sulla statale 115, Polizia penitenziaria evita il peggio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento