rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022

"Intascavano fino a mille euro di caparra e poi sparivano", ecco come venivano realizzate le truffe

"Venivano effettuati dei falsi annunci sulle piattaforme on line. Venivano messe in vendita auto, motociclette ed animali domestici. Intascavano la caparra confirmatoria, che andava da 150 fino a mille euro circa, e poi sparivano con l'acconto in tasca". Ricostruisce così, con queste parole, il capitano della compagnia di Licata Marco Currao, il modus operandi dei componenti della presunta associazione.

LEGGI ANCHE: "Truffe su acquisti online", un arrestato e sei nei guai 

Stamani, i carabinieri della compagnia di Licata hanno, infatti, eseguito l'ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Gip del tribunale di Agrigento Alfonso Malato. L'operazione è stata denominata "Pacchi.it".

"Le denunce sono state numerose - ha aggiunto il capitano Currao - ed è stato possibile scoprire l'esistenza di un vero e proprio sodalizio criminale con dei ruoli ben distinti".  

Video popolari

"Intascavano fino a mille euro di caparra e poi sparivano", ecco come venivano realizzate le truffe

AgrigentoNotizie è in caricamento