Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il vento "spazza" il centro città: scoppia la polemica sui social

Il video è stato condiviso dal direttore regionale di Legambiente, Claudia Casa che critica chi ha abbandona per strada i rifiuti, ma non tutti sono d'accordo

 

I forti venti che hanno colpito la città in questi giorni hanno avuto un piccolo effetto positivo: hanno spazzato molte strade. E' questa una delle battute più diffuse al momento, anche - se non soprattutto - sui social. E un video pubblicato ieri lo dimostra: siamo in centro città e le folate hanno creato veri e propri mulinelli di rifiuti, principalmente cartacce e volantini. 

I residenti di via Foderà sono stanchi: "Lo spazzamento affidato solo a noi"

Le immagini, realizzate con un cellulare dal direttore regionale di Legambiente Claudia Casa, hanno però spaccato le opinioni dei commentatori, che da un lato ritengono che il vento abbia solamente messo in luce la cattiva abitudine dei cittadini ad abbandonare i rifiuti per strada (ed è di questo parere l'esponente ambientalista), e dall'altro coloro che, pur contestando l'incivilità di molti, evidenziano come il servizio di spazzamento della città non sia realizzato in modo regolare e che molte vie cittadine siano ormai ostaggio del degrado.

Lanciatori seriali senza freni: elevate altre trentuno contravvenzioni

Un video che ha tra l'altro rinfocolato le polemiche rispetto alla questione annosa dei volantini pubblicitari distribuiti in città in modo spesso "selvaggio", con veri e propri cumuli di carta abbandonati davanti alle porte dei palazzi o lungo le strade che poi, con il vento (e senza nessuno a  raccogliere) si trasformano in questi "artistici" vortici di "munnizza". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento