Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Sbarcate altre 9 vittime del naufragio, l'Imam: "Venite in Europa regolarmente senza rischiare la vita"

Le salme sono giunte a Porto Empedocle a bordo del traghetto di linea e saranno tumulate nei cimiteri Nisseni

 

La sirena del traghetto ha nuovamente interrotto il silenzio ed ha annunciato l’arrivo dal mare di altre salme. Questa volta, sono state nove le bare allineate sulla banchina “Sciangula” del molo di Porto Empedocle. Fra le salme, anche due bambini vittime del tragico naufragio del 7 ottobre scorso. Sono ancora tre i corpi da recuperare che erano stati individuati, a 60 metri di profondità, nei giorni scorsi, dai sommozzatori della Guardia Costiera.

Trasferite le ultime 9 salme: riconoscimenti solo con le foto

Ad attendere i feretri c’erano le autorità ma anche semplici cittadini che hanno voluto rendere omaggio alle vittime. Significativo il momento di preghiera interreligioso con i riti cattolico e musulmano. Le nove salme saranno tumulate nei cimiteri della provincia di Caltanissetta. Dai microfoni di AgrigentoNotizie,  l’Imam di Agrigento che ha voluto lanciare un appello a quanti si accingono ad affrontare il viaggio della speranza nel Mediterraneo. “Non partite, se volete venire in Europa, fatelo regolarmente senza rischiare la vita”.   

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento