Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'omicidio ad Alessandria, i sogni interrotti di Vincenzo: il ragazzo che amava la velocità

Cordoglio e incredulità nella piccola cittadina che è ancora sotto choc per il brutale delitto

 

Alessandria della Rocca è ancora sotto shock per il brutale assassinio del giovane Vincenzo Busciglio.  Nel piccolo centro agrigentino, con una popolazione inferiore alle tre mila anime, nessuno riesce a spiegarsi il motivo per il quale, la vita di un ragazzo di 23 anni, sia stata interrotta in questo modo.

Ventitreenne accoltellato per strada, "ci sono gravi indizi di colpevolezza a carico di un 19enne": scatta il fermo

Sono tanti gli interrogativi a cui stanno cercando di dare delle risposte anche gli stessi inquirenti che hanno quasi subito fermato il diciannovenne Pietro Leto, principale sospettato del delitto. Ad Alessandria della Rocca, si conoscono quasi tutti, Vincenzo e Pietro non si frequentavano, nonostante abitassero entrambi nel quartiere Sant’Antonio. La vittima, viene descritta in paese come un ragazzo buono e umile.

Accoltellato in piazza, muore in ospedale un 22enne 

“Questa notizia mi ha sconvolto – scrive un amico di Vincenzo sul suo profilo Facebook -  eri una persona così buona, brava e disponibile con tutti e ancora non riesco a capire come sia successo tutto questo. Ti ricorderò per sempre con quel sorriso stampato sulla faccia”.

Alessandria della Rocca è sotto choc, il parroco: "Morto un ragazzo dolcissimo e indifeso"

Vincenzo aveva tante passioni,  la musica, gli animali,  i motori, nello specifico i go-kart con cui gareggiava.  Da ieri, nella sua abitazione è un via vai di amici e parenti che si sono stretti attorno al dolore dei familiari.  Il paese si stava preparando ai festeggiamenti di San Giuseppe che adesso, in segno di lutto, con molta probabilità saranno annullati. 

Tra i tanti perché del caso, c’è anche quello relativo a cosa spinge, un ragazzo poco più che maggiorenne, ad uscire di casa armato di coltello. Sul movente e l’esatta dinamica del delitto, lavorano incessantemente i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Cammarata. Quello che resterà inspiegabile, purtroppo, è come sia stato possibile infrangerei così i sogni di  un giovane di 23 anni. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento