rotate-mobile

San Calogero, don Veneziano: "Il colore del sangue è uguale per tutti"

Il rettore del Santuario rimarca i temi dell'integrazione connessi a questa festa tanto amata dagli agrigentini

“San Calogero un Santo nivuru e beddru”. Don Giuseppe Veneziano, rettore del Santuario di San Calogero sottolinea più volte il passaggio durante la conferenza stampa di presentazione dei festeggiamenti in onore del Santo, che avranno via come da tradizione la prima domenica di luglio. In questi tempi difficili sul fronte dell'accoglienza e della convivenza tra popoli, del resto, da Agrigento parte il messaggio di un popolo che celebra un Santo “immigrato”.

Ecco riti ed eventi in onore di San Calò

“Senza volere entrare nelle vicende particolari – dice padre Veneziano - , la festa di San Calogero va vista come la dimensione di un cuore che si allarga. Quando il cuore si allarga guarda gli altri sotto un'altra luce: non importa il colore della pelle o la cultura di appartenenza. Siamo tutti fratelli, il sangue è uguale per tutti. San Calogero, del resto, è nivuro e beddru così come gli immigrati”.

Processione serale, camion sostituito da un carrello

La festa di quest'anno, tra l'altro, sarà più “inclusiva” del passato, dato che sarà possibile per i cittadini non portatori spingere il fercolo del Santo durante la processione serale. Un modo per consentire a tutti, anche a chi fisicamente non è in condizione di reggere il peso della vara, di essere vicino a “San Calò”.

“Posso raccontare un fatto significativo – spiega padre Veneziano -: ieri ho chiesto ai bambini dove fosse nato San Calogero. La risposta è stata immediata: ad Agrigento! Questo perché ormai l'immagine del Santo è inscindibile con quella di Agrigento. Per questo ogni agrigentino, man mano che cresce, sente il desiderio di toccare il Santo. Noi quest'anno daremo la possibilità a tutti, persone anziane, soggetti con handicap, ipovedenti, di essere parte di tutto questo. Credo sia un segnale importante. Chissà - conclude - che qualche immigrato non voglia aggiungersi anche lui, visto che tanti sono cattolici”.

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento