rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Mobilitazione dei sindaci sulla crisi dei Comuni, Brandara: “Intervenire subito per non rischiare il tracollo definitivo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

La Rete Recovery sostiene la mobilitazione dei sindaci siciliani che il 3 novembre saranno a Roma per chiedere di colmare le carenze di organico e superare la crisi economico-finanziaria che condanna la maggior parte degli enti.

Le ragioni che portano i nostri colleghi a scendere in piazza sono le stesse che hanno portato i primi cittadini di tutto il Sud a contestare le modalità di attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, che rischia di rivelarsi un flop se non si mettono i municipi in condizione di correre, elaborare progetti e intercettare i finanziamenti in arrivo dall'Unione Europea".

A dichiararlo è Maria Grazia Brandara, sindaca di Naro e presidente del GAL Sicilia centro-meridionale, che è tra i coordinatori della prima Rete di amministratori meridionali: ”Se non si interviene subito, si rischia di tagliare fuori dalla distribuzione delle risorse proprio i Comuni in dissesto o predissesto, che spesso sono quelli che hanno più bisogno di interventi. Nel contempo, però, è necessario intervenire sull'organizzazione del lavoro all'interno dei Comuni, introducendo sistemi di valutazione degli obiettivi e dei risultati anche approfittando delle misure previste per la digitalizzazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilitazione dei sindaci sulla crisi dei Comuni, Brandara: “Intervenire subito per non rischiare il tracollo definitivo”

AgrigentoNotizie è in caricamento