menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggi: urne aperte a Canicattì, Porto Empedocle e Favara

Dalle 7 di questa mattina gli elettori sono chiamati nuovamente alle urne per l'elezione dei sindaci. Attesa per l'esito del voto nei tre Comuni agrigentini

Il rush finale è iniziato. Per Canicattì, Favara e Porto Empedocle, stanotte, sarà tempo di verdetti. Si conoscerà, infatti chi sarà il nuovo sindaco. Dalle 7 alle 23 le urne sono aperte per i ballottaggi.

A Canicattì si sfideranno Ettore Di Ventura del Pd ed Ivan Paci, da sempre vicino al Nuovo Centrodestra. Entrambi hanno deciso di non accettare apparentamenti con i candidati a sindaco e con le liste che li sostenevano e che comunque non sono arrivati ad imporsi per il secondo atto delle elezioni amministrative.

Nelle due ultime tornate elettorali, quelle del 2006 e del 2011, andarono a votare rispettivamente 18.996 e 20.166 elettori cioè poco più del 60 e del 65 per cento degli aventi diritto al voto. Oggi, a Canicattì, s'attende, dunque, lo stesso trend. 

A Favara, sfida tutta al femminile con la grillina Anna Alba e Gabriella Bruccoleri del Pd. Anche loro hanno rifiutato qualsiasi apparentamento. Chi vince farà dunque il pienone: avrà 14 consiglieri di maggioranza mentre sugli scranni dell'opposizione andranno 10 consiglieri. 

A Porto Empedocle, la poltrona di sindaco viene contesa dalla candidata del movimento Cinque Stelle Ida Carmina e da Orazio Guarraci del Pd. Guarraci è sostenuto anche dal Pdr-Sicilia futura di Michele Cimino, dalla lista Vertenza Porto Empedocle e, dopo l' apparentamento, anche dalla lista Città Nuova che fa riferimento a Filippo Caci, di Forza Italia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento