Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Urne deserte, l'affluenza è rimasta bassa: solo il 42% dei cittadini ha votato al ballottaggio

Il dato al primo turno era già stato comunque tendenzialmente più basso di cinque anni fa, nonostante la spinta di centinaia di candidati al consiglio comunale

 

La maggioranza degli agrigentini ha deciso di non partecipare al ballottaggio.

Amministrative 2020, il grande enigma: chi favorirà l'astensionismo?

Mantenendo inalterato infatti il trend già registratosi con i dati dell'affluenza di ieri (la giornata si era chiusa con un poco incoraggiante 32,55 per cento, ad urne chiuse il numero degli elettori si è fermato al 42,62%, con una perdita netta di elettori del 20% circa rispetto al lontano 2012, l'ultima volta che due candidati sindaco si erano confrontati in modo "diretto" dopo il primo turno. In quel caso, infatti, a votare si recò oltre il 60% degli aventi diritto.

Via adesso alle operazioni di spoglio che, salvo imprevisti, si dovrebbero concludere entro la prima serata di oggi, decretando chi andrà a guidare la città fino al 2025.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento