rotate-mobile

Turn over in giunta, Vaccaro cede il testimone a Sollano e anticipa: “Il cimitero di Piano Gatta tornerà a gestione privata”

La volontà di affidare nuovamente il camposanto per risolvere l'emergenza loculi è emersa durante la conferenza di commiato dell'assessore uscente

“Attualmente le salme in deposito sono 45 e stanno diminuendo, è ovvio che purtroppo ci saranno altre morti e quindi anche le salme aumenteranno. Ci sono delle interlocuzioni importanti per realizzare un progetto di finanza per potere dare in affidamento il cimitero e realizzare loculi e cappelle anche perchè, a Piano Gatta si devono bonificare i terreni minati durante la seconda guerra mondiale e il Comune, ad oggi, non è in grado di sostenere queste spese”. Così, ai microfoni di AgrigentoNotizie l'assessore comunale uscente Giovanni Vaccaro sull'emergenza non risolta del cimitero di Piano Gatta.

Cimitero di Piano Gatta, va sempre peggio: sono cinquanta le bare in deposito

Le parole dell'assessore sono state pronunciate a margine della conferenza dello stesso, che per come anticipato ieri da AgrigentoNotizie, si è aperta con l'annuncio delle dimissioni dello stesso che saranno protocollate lunedì prossimo. Giovanni Vaccaro, che aveva ottenuto una proroga politica sulla sua uscita dall'esecutivo, cede il posto al consigliere comunale Alessandro Sollano.

Proroga di mandato, quella di Vaccaro, che era legata al compimento dell'iter progettuale del polo dell'infanzia che sorgerà a villa del Sole. Durante la conferenza di commiato, l'assessore comunale uscente ha parlato anche delle difficoltà riscontrate nella manutenzione del verde pubblico, emergenze che secondo Vaccaro sono dovute alla carenza di personale. 

Quattro milioni per riaprire la scuola alla villa del Sole: approvato il progetto

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento