Si occuperanno della vigilanza sul territorio, stipulata convenzione con le Guardie ambientali

Fra i compiti anche la sorveglianza e segnalazione di cumuli di rifiuti incontrollati e discariche abusive

Un momento della stipula della convenzione

E' stata stipulata stamattina la convenzione con la guardia nazionale ambientale, ente riconosciuto dallo Stato che si occupa di vigilanza del patrimonio ittico, venatorio e faunistico, di vigilanza zoofila, di vigilanza del patrimonio ambientale. Ente che che si occupa pure della sorveglianza e segnalazione di siti considerati cumuli di rifiuti incontrollati e discariche abusive in avanzato stato di contaminazione atmosferico, idrico e geologico, di prevenzione antincendio, di protezione civile e di altri servizi che hanno come finalità la tutela, la salvaguardia e l’educazione ambientale.

"Grazie a questa convenzione si realizza una importante collaborazione a supporto del Comune di Canicattì ed in ausilio alla polizia municipale durante le manifestazioni civili e religiose, di prevenzione di fenomeni di vandalismo per la tutela dell’ambiente, dei giardini e del verde pubblico e di controllo sulla raccolta e il conferimento di rifiuti all’interno del territorio Comunale (cittadino e periferico) al fine di prevenire l’abbandono incontrollato di rifiuti" - ha detto il sindaco della città: Ettore Di Ventura - .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento