rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Notizie Canicattì

Ha "raccontato" Livatino: anche l'Agrigentino è sotto choc per la morte di Giovanni Romano

Il giudice 39enne, rimasto vittima di un incidente stradale, fu uno dei volti del documentario dedicato al magistrato uccido dalla mafia

La Sicilia piange il giovane magistrato Giovanni Romano. Il 39enne ha perso la vita nell’incidente stradale sulla Palermo-Catania. Il tribunale di Enna, dove lavorava da 4 anni, ha sospeso tutte le attività. Giovanni Romano è un volto che l'Agrigentino ricorda bene.

E' lui uno dei magistrati che, a più riprese, volle rendere omaggio al giudice ragazzino, Rosario Livatino. Si, perché, Giovanni Romano è stato anche uno dei volti del documentario “Diario civile”. Un docufilm che ha ripercorso gli ultimi anni di vita del giudice Livatino.

Incidente stradale, muore un magistrato palermitano

Ricordi, testimonianze e anche nuovi volto della magistratura, tra queste quella di Giovanni Romano. Proprio il 39enne ha tenuto diversi incontri con gli studenti dell'Agrigentino per parlare e raccontare di uno dei suoi modelli di vita, Rosario Livatino. 

A volere ricordare il Giovanni è stato il giovanlista e autore, Davide Lorenzano.  “Giovanni Romano non era un magistrato qualunque, per me ha rappresentato il modello del giovane e caparbio garante della giustizia, autentico e in gamba. Un uomo che- dice il giornalista Davide Lorenzano, ad AgrigentoNotizie -  nonostante il servizio alto che era chiamato a condurre, aveva costruito con coraggio una vita normale. Un grande comunicatore, in special modo con i giovanissimi. Per questo gli ho chiesto, nel 2016, di aiutarmi a comunicare la figura del giudice Livatino dopo una proiezione del mio documentario. Si è presentato con un sorriso abbagliante, a testa alta e la grande energia che appartiene solo ai più puri di cuore. La sua relazione, attenta e concisa, aveva catturato gli occhi e le menti degli studenti di Canicattì. Ci siamo tenuti in contatto ma non mi perdonerò mai di non averlo conosciuto ulteriormente. Non lo dimenticherò mai. Una grande lezione di umanità e disponibilità, in una società che è abituata a confrontarsi con tanti volti bassi”.

52460333_1174434069406215_4035022307444391936_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha "raccontato" Livatino: anche l'Agrigentino è sotto choc per la morte di Giovanni Romano

AgrigentoNotizie è in caricamento