Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lampedusa punta ad essere la prima isola immune al Covid, Cascio: "Arriveremo ad una platea di oltre il 75%"

Il direttore sanitario del Poliambulatorio: "Completeremo le prime dosi entro martedì della settimana prossima. Poi avremo i richiami che verranno fatti i primi di giugno e quindi entro il 15 giugno le Pelagie saranno certamente virus-free”

“Lampedusa mira, prima fra tutte, ad ottenere l’immunità rispetto al Covid. E il vantaggio sarà quello di poter accogliere i turisti in maniera libera e sarà sereno chi verrà su questa isola”. Lo ha detto il direttore sanitario del poliambulatorio di Lampedusa Francesco Cascio. “La possibilità di rendere le isole minori della Sicilia Covid-free era una cosa attesa già da gennaio. Siamo riusciti ad ottenerla, seppur in ritardo – ha aggiunto Cascio – . Come Asp di Palermo, noi non ci siamo cullati sul fatto che la Regione autorizzasse la vaccinazione di massa. Abbiamo già vaccinato più del 50 per cento della popolazione di Lampedusa, Linosa, ma anche Ustica. Non attendendo la disponibilità della struttura commissariale nazionale, l’azienda di Palermo si era comunque organizzata per procedere alla vaccinazione di oltre il 55 per cento degli aventi diritto”.

Covid, in Sicilia migliorano i dati: in calo nuovi contagi (+42 in provincia), ricoveri e attuali positivi

Sui tempi necessari affinché Lampedusa e Linosa possano essere considerate Covif-free, Cascio è chiaro: “Possiamo completare certamente le prime dosi entro martedì della settimana prossima. Poi avremo i richiami che verranno fatti i primi di giugno e quindi entro il 15 giugno le Pelagie saranno certamente Covid-free”.

Ci sono però isolani che non rispondono al richiamo del vaccino anti-Covid. “Abbiamo una percentuale di risposta che immaginavamo potesse essere più alta. Fra la popolazione che va dai 60 e i 79 anni, a fronte dei 1.340 aventi diritto, al momento, hanno risposto – ha spiegato il direttore sanitario del Poliambulatorio – non più di 400 persone. Aspettavamo una presenza più massiccia. Adesso che è stato dato il via libera alla vaccinazione, senza bisogno di prenotazione, forse ci sarà una presenza maggiore. Penso che comunque arriveremo a vaccinare una platea ben al di sopra del 75 per cento”.

A far disertare le vaccinazioni forse è stato anche il timore provocato da tutto il chiacchiericcio su AstraZeneca. “Penso che il messaggio negativo che è stato veicolato su AstraZeneca – ha concluso Cascio – abbia condizionato molto la stagione vaccinale in corso. Il fatto che arrivino a Lampedusa dosi di Pfizer potrebbe incoraggiare la gente a vaccinarsi”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Lampedusa punta ad essere la prima isola immune al Covid, Cascio: "Arriveremo ad una platea di oltre il 75%"

AgrigentoNotizie è in caricamento