Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emergenza Covid, Miccichè chiude tutto: "Colpa degli irresponsabili"

Il provvedimento mira a ridurre il rischio di contagi, anche in considerazione dei tanti che non sembrano voler rispettare le regole

 

La crescita esponenziale dei casi di Covid  nella città dei Templi, ha indotto il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè ad ordinare la chiusura degli asili nido, scuole dell’infanzia e ludoteche private e disporre anche la sospensione dei mercati rionali per evitare i rischi di un’eventuale diffusione del contagio.

Coronavirus, cresce il rischio contagio: arriva lo stop ai mercati e agli asili nido privati
Coronavirus, cresce il rischio contagio: arriva lo stop ai mercati e agli asili nido privati
otrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/sospesi-mercati-coronavirus-micciche-ordinanza.html

“Questi provvedimenti – dice il sindaco Miccichè dai microfoni di AgrigentoNotizie – sono stati presi in manienra molto sofferta perché capisco bene il grave disagio economico che io stesso sto arrecando, però serve anche per fare capire alla popolazione la gravità della situazione sanitaria che si sta prospettando. E’ vero – aggiunge il primo cittadino – che il Covid non si prende al mercato, così come è vero che non si prende a scuola, ma purtroppo per i comportamenti irresponsabili da parte di chi è affetto da Covid o da persone che sono state in contatto con i contagiati, il virus rischia di essere veicolato nei mercati e nelle scuole.  Da medico – dice ancora il sindaco Miccichè – sono seriamente arrabbiato perché sono stato chiamato da gente che ha avuto contatti con persone positive al Covid-19 e che iniziano ad avere i sintomi riconducibili al virus, e anziché seguire il consiglio di effettuare subito le procedure previste per effettuare il test del tampone, rinviano l’esame diagnostico. Questo – ribadisce il sindaco – è un comportamento irresponsabile”.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento