rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Danneggiamento alla Scala dei Turchi, il maggiore La Rovere: "E' stata una sfida alle istituzioni"

Al comando provinciale dei carabinieri si è svolta una conferenza per illustrare i dettagli delle attività che hanno portato alla denuncia di due soggetti

“E' necessaria un'azione repressiva importante, abbiamo l'obbligo morale di crescere culturalmente attraverso un senso civico sempre più diffuso per far si che questo territorio sia costantemente protetto da noi stessi”.

Così dai microfoni di AgrigentoNotizie ha parlato il colonnello Vittorio Stingo, comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento a margine della conferenza per illustrare i dettagli che hanno portato i militari a denunciare i presunti autori del danneggiamento alla Scala dei Turchi di Realmonte. “Più che di un gesto vandalico riteniamo che si sia trattato di una sfida alle istituzioni e a tutto il territorio della Provincia di Agrigento”.

Danneggiamento della Scala dei Turchi, denunciati 2 favaresi

Sono state invece le parole del maggiore Marco La Rovere che guida la compagnia carabinieri che si è materialmente occupata delle indagini. “Le macchie rosse che abbiamo riscontrato sui vestiti e nel furgone – ha aggiunto l'ufficiale dell'Arma - verranno repertate e analizzate e trasmesse al Ris di Messina per la comparazione con la sostanza utilizzata sulla Scala dei Turchi”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Danneggiamento alla Scala dei Turchi, il maggiore La Rovere: "E' stata una sfida alle istituzioni"

AgrigentoNotizie è in caricamento