rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Animali

Giornata mondiale del gatto, ecco perché si festeggia

Celebrazione istituita nel 2002 dall’International Found for Animal Welfare

Morbidi, coccoloni, indipendenti  e grandi comunicatori. Forse non tutti sanno che oggi, 8 agosto, si celebra la giornata internazionale del gatto, una seconda data dedicata ai nostri amici pelosetti che si aggiunge alla festa del gatto prevista in Italia il 17 febbraio.

Quella di agosto è una celebrazione istituita nel 2002 dall’International Found for Animal Welfare, (IFAW, Fondo Internazionale per il benessere degli animali) ente nato in  Canada nel 1969  per proteggere i gatti di tutto il pianeta, l’iniziativa però dal 2020 è promossa e gestita da International Cat Care.  La scelta dell’8 agosto nasce dalla volontà di avere una data univoca per tutto il globo in cui festeggiare il felino più amato del mondo di cui ne esistono sette milioni di esemplari. Non tutti però hanno la fortuna di vivere in una famiglia e il randagismo è un fenomeno ancora rilevante e inoltre durante l’estate sono in continuo aumento gli abbandoni.

 Da sempre compagno dell’uomo, sebbene nei secoli sia stato oggetto di superstizioni, il gatto si distingue per essere un abile comunicatore attraverso il linguaggio del corpo, le espressioni del muso, ma si esprime anche soffiando e ringhiando.  Il gatto adora passare il suo tempo a dormire può riposare fino a 18 ore al giorno e condividere del tempo con lui è un vero toccasana per la salute: accarezzarlo riduce lo stress, aiuta a conciliare il sonno e contribuisce a generare gli ormoni della felicità. Questi felini adorano le coccole e sono degli amanti della pulizia, possono  infatti dedicare fino a quattro ore al giorno alla loro pulizia personale. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale del gatto, ecco perché si festeggia

AgrigentoNotizie è in caricamento