Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Inseguito e bloccato dall'Esercito, il piromane 40enne viene arrestato dai carabinieri

E' stato posto ai domiciliari con l'accusa di danneggiamento seguito da incendio

 

Danneggiamento seguito da incendio. E' di questo titolo di reato che il quarantenne di Siculiana, arrestato dai carabinieri della stazione cittadina, dovrà rispondere. Si tratta dell'uomo che è stato notato, inseguito e bloccato dai militari dell'Esercito. Uomini che impegnati nell'operazione "Strade sicure" hanno notato l'incendio lungo la statale 115, in territorio di Siculiana, e si sono fermati immediatamente per spegnere i focolai. Ma i militari hanno visto anche scappare un individuo che è stato, appunto, inseguito e bloccato e poi consegnato ai carabinieri di Siculiana.

Sorpreso ad appiccare incendi, l'Esercito insegue e blocca un piromane

I carabinieri hanno fatto scattare, naturalmente, l'arresto in flagranza di reato. Durante una perquisizione personale, stando a quanto viene reso noto dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento, i carabinieri gli hanno trovato un mozzicone di sigaretta "verosimilmente usato per appiccare le fiamme". Su disposizione del sostituto procuratore di turno, il quarantenne, già noto alle forze dell'ordine, è stato posto agli arresti domiciliari.  

Sorpreso ad appiccare il fuoco lungo i bordi di una strada": arrestato piromane 45enne

Nei giorni scorsi, proprio dal comando provinciale dell'Arma era stato lanciato un accorato appello: "Chiunque dovesse notare l’atteggiamento sospetto a bordo strada di strani individui è invitato ad avvisare prontamente le forze dell’ordine”.

Casolari minacciati dalle fiamme, l'appello: "Denunciate i sospetti"
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento