Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

L’ex compagno, unica persona indagata, parla di un misterioso anello che la ragazza avrebbe portato in un "Compro oro"

 

Dopo un lungo periodo di silenzio ritorna a parlare  Filippo Russotto,  l’ex compagno di Gessica Lattuca, unica persona iscritta nel registro degli indagati dalla Procura di Agrigento che ipotizza i reati di maltrattamenti, sfruttamento della prostituzione e occultamento di cadavere. Filippo Russotto, che si è sempre dichiarato estraneo alla scomparsa della 27enne madre di quattro bambini, tre dei quali nati dalla loro relazione, lancia un messaggio agli inquirenti: “Perché non fanno in altre parti i controlli che hanno fatto a me?”. Il riferimento è ai rilievi eseguiti dai carabinieri del  Ris di Messina nelle sue proprietà.

Mamma Giuseppa: "Chi ha visto mia figlia fornisca indicazioni precise alle autorità"

Alla domanda “Dove, secondo te dovrebbero andare?". L’ex compagno di Gessica risponde: ”In tutte queste persone che conoscono Gessica”. Russotto non indica nessuno in particolare, ma il velato riferimento è rivolto alle persone che, dal 12 agosto scorso (data della scomparsa della sua ex compagna), sono state indirettamente associate al giallo di Favara.

Ricatti hard dietro la scomparsa di Gessica Lattuca? La mamma: "Mia figlia non si prostituiva"

Le indagini dei carabinieri del reparto Operativo di Agrigento continuano serrate. Nei 10 mesi trascorsi, sono state tante le ipotesi avanzate, diversi anche i probabili depistaggi degli anonimi che si sono manifestati sia telefonicamente sia sui muri con misteriose scritte che però non hanno avuto riscontri dagli inquirenti. La scomparsa di Gessica Lattuca è stata associata anche ai fatti di cronaca avvenuti sull’asse Favara-Belgio. Ipotesi quest’ultima che vedrebbe, in Gerlando Russotto, nipote di Filippo, il collegamento.

La testimone: ”Non l’ho vista la sera della sua scomparsa”

“Mio nipote lo devono lasciare in pace, lui non c’entra niente, era in galera” - tuona Russotto che parla anche della sua posizione: ”Ringrazio il Signore che ero sottoposto alla misura cautelare della vigilanza, se no sarei finito in galera da innocente”. L’ex compagno, del presunto giro di prostituzione nel quale sarebbe finita anche Gessica, dice di non sapere niente.  Russotto invece parla a ruota libera delle attenzioni che lo stesso avrebbe riservato ai figli e alla loro madre e racconta anche di un regalo. “Quando eravamo in Belgio – ha detto l’ex compagno di Gessica – per il suo compleanno gli ho regalato un anello con il diamante, ma lei lo ha venduto al Villaggio Mosè, controllate che risulta”. Anche in questo caso, Filippo Russotto, con il suo “controllate” lancia un ulteriore invito agli inquirenti, sostanzialmente chiede di verificare se  quell’anello è stato realmente portato in un compro oro dall’ex compagna. Potrebbe quel gioiello avere rilevanza in questa triste e controversa vicenda?

Il papà: "Sento che è morta perché se fosse stata viva una telefonata l'avrebbe fatta“

Potrebbe Interessarti

  • La Valle dei Templi dentro un sogno: che spettacolo la sfilata di Dolce e Gabbana

  • Sea Watch3, concluso l'interrogatorio: domani la decisione e Carola resta ai domiciliari

  • “Il Gattopardo” secondo Dolce&Gabbana: fervono i preparativi per l’esclusiva festa

  • E' il giorno del compleanno di Gessica Lattuca, lo struggente messaggio di auguri di mamma Giuseppa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento