Conclusi i lavori alla Federico II, riconsegna la prossima settimana

Dopo le pulizie e la dotazione degli arredi necessari, i locali saranno pronti ad ospitare nuovamente la scolaresca che potrà tornare agli orari regolari

Il plesso "Federico II"

Pochi giorni ancora e le lezioni potranno riprendere regolarmente anche nel plesso "Federico II" dell'Istituto comprensivo "Rita Levi Montalcini" in via De Sica, a Villaggio Mosè. I locali oggetto di interventi saranno riconsegnati dal Comune al dirigente scolastico Francesco Casalicchio e, dopo le pulizie e la dotazione degli arredi necessari, saranno pronti ad ospitare nuovamente la scolaresca che potrà tornare agli orari regolari.

Ad annunciarlo è l'assessore Beniamino Biondi. Proprio questa settimana, mantenendo fede all'impegno assunto, un'altra scuola è stata riconsegnata, la secondaria di primo grado "Margherita Hack" del Villaggio Peruzzo.

I lavori erano inseriti nel "programma straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico".

Più in dettaglio, gli interventi sulle scuole agrigentine di pertinenza dell'ente locale hanno riguardato la manutenzione straordinaria e messa in sicurezza del plesso comunale "Esseneto" sezione "Primavera" di via Manzoni per l'importo di 140 mila euro, dell’istituto comprensivo "Federico II” e della scuola primaria in via Meli, al Villaggiò Mosè, per totali 200 mila euro, della scuola media "A. Frank" per un importo di 50 mila euro, della primaria "Di Giovanni" di Villaseta per 93 mila euro, della primaria "Kolbe" in contrada San Michele (plesso dell'Ic "Fontanelle") per 40 mila euro, della materna "Scurpiddu" di Villaseta per 50 mila euro, della scuola "Pascoli" per 80 mila euro. Per un totale complessivo di interventi pari a 603 mila euro.

E' stato, inoltre, realizzato  il servizio di indagini diagnostiche strutturali sui solai e di indagini non strutturali sui controsoffitti e sugli elementi ancorati a solai o controsoffitti, coofinanziati congiuntamente al Miur che ha destinato complessivamente 27.888 euro per diversi edifici scolastici agrigentini.

Tra i lavori effettuati, sono stati eseguiti e certificati complessivamente 53 interventi in economia con operai del servizio manutenzione: questi riguardano tanto la verifica della funzionalità dei corpi illuminanti e il funzionamento degli allarmi quanto gli interventi a seguito di corto circuiti. In ambito edile, sono stati ripristinati intonaci che erano pericolanti, ed eliminate infiltrazioni di acqua piovana, oltre ad azioni di pulizia di tetti. Rispetto agli impianti idraulici, gli interventi in economia hanno riguardato il ripristino della funzionalità di bagni, di tubazione per l’adduzione di acqua, e a seguito di blocco di autoclavi o di scarichi otturati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento