Appello di Baldassano al questore: "Posteggiatori abusivi vanno contrastati"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Carlo Baldassano, Presidente del Movimento Europeo per la giustizia, interpella il Questore di Agrigento, a continuare la lotta ai parcheggiatori abusivi di Agrigento e Provincia, che continuano indisturbati, fino a stamattina, nel parcheggio Corso Vittorio Emanuele di fronte alla Questura a fare il proprio lavoro "abusivo", chiedendo spiccioli ai parcheggiatori fingendosi di essere dipendenti.
Per il rappresentante della legalità, è inconcepibile e grave continuare ad osservare ogni giorno questi individui nonostante gli interventi che la Questura porta avanti.
Nonostante ciò, secondo Baldassano, non si capisce come mai non si riesce  a risolvere da anni questo problema diventato all'ordine del giorno.
Baldassano, chiede al Questore, di adottare provvedimenti più drastici, diversamente, se  colti di nuovo in fragranza,  denunciabili alla Procura della Repubblica.
Il rappresentante della legalità,  chiede al Questore, controlli a tappeto contro la vendita di sigarette e quant'altro di nocivo ai minorenni, nel segno della trasparenza e giustizia, iniziando da tutti i luoghi frequentati dai giovanissimi, coinvolgendo gli istituti scolastici, le famiglie e le istituzioni per la tutela e salute dei nostri ragazzi.
Per quanto riguarda l'uomo che sosta da parecchio tempo al cinema astor, ed in altri luoghi del paese, pare sia diventato un caso isolato da tutti soprattutto dalle istituzioni preposte.
Un uomo che ha deciso di vivere da senza tetto, con una situazione igienico sanitaria grave ed imbarazzante sotto gli occhi della questura, accanto al cinema, agli occhi dei passanti e visitatori che assistono ad una visione poco edificante e civile con odori maleodoranti.
Baldassano, chiede al Questore, di prendere contatti con le istituzioni politiche, in quanto quest'uomo, necessita di cure sanitarie, di un'assistenza continua, ma soprattutto di una casa di cura per la sua salute ed incolumità.
Carlo Baldassano, rappresentante della giustizia, asserisce, come  questo individuo, non può continuare a vivere mezzo la strada, deturpando diverse zone del paese, soprattutto i gradini del cinema Astor, in condizioni igienico sanitari inaccettabili.
Il Movimento Europeo per la giustizia, sui temi trattati, chiede al Questore di Agrigento, a sua Eccellenza il Prefetto, al Sindaco Firetto e alle maggiori istituzioni del paese, a prendere posizione per la salvaguardia e tutela di Agrigento, dei giovani e dei suoi concittadini.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento