E' in arrivo un milione di euro per pagare i netturbini? Cresce l'attesa

Gli operatori ecologici sono senza stipendio da 5 mesi. Se la Regione manderà i fondi e verranno liquidate le spettanze, torneranno al lavoro. Altrimenti sarà sciopero ad oltranza

L'accordo - provvisorio - è stato raggiunto. E servirà, dovrebbe almeno, per tamponare l'emergenza rifiuti di Lampedusa dove dal 2 novembre la spazzatura non viene raccolta. 

"Il prefetto si è proposto garante di una soluzione emergenziale di trasferimenti regionali al Comune di Lampedusa e Linosa con cui l’amministrazione potrà saldare fatture non liquidate alle ditte del raggruppamento temporaneo di imprese le quali, a loro volta, potranno finalmente - ha fatto un resoconto Aldo Mucci della Usb - provvedere al pagamento degli stipendi dei loro dipendenti". La soluzione è arrivata ieri, il giorno precedente allo sciopero generale.

Senza stipendio da 5 mesi, proclamato lo sciopero generale 

La serrata di attività commerciali e uffici, oggi, dovrebbe dimostrare coesione su un problema che non riguarda soltanto i lavoratori non retribuiti ma l’intero sistema della gestione rifiuti sulle isole Pelagie.

Gli operatori ecologici rischiano però una denuncia. E questo perché l’astensione dal servizio procede ormai dal 2 novembre e il disagio, malgrado i servizi essenziali, si fa sostanziale. "Oggi ci sarà un’assemblea dei lavoratori delle imprese la cui capofila è la Iseda. Al termine dell’assemblea, sostenuta dall’invocato sciopero generale, i lavoratori riprenderanno il servizio - ha reso noto Aldo Mucci -. Un ritorno al lavoro temporaneo e vincolato però quello degli operatori ecologici che non vedono accreditato stipendio da maggio in alcuni casi e da giugno in altri. Domani, come da accordo raggiunto in Prefettura, la Regione Sicilia dovrebbe poter dimostrare l’impegno di trasferimento, in via emergenziale, al Comune di Lampedusa e Linosa per oltre un milione di euro. Il mantenimento di tale parola determinerà il ritorno al lavoro degli operatori ecologici - conclude Mucci - oppure il ritorno ad uno stato di agitazione con astensione dal servizio ad oltranza".

Usb: "Rescindere il contratto con le ditte" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento