L'arresto del boss Leo Sutera, l'inchiesta approda al tribunale di Palermo

Il gip del capoluogo dell'isola dovrà decidere se rinnovare l'ordinanza cautelare, subito dopo toccherà al riesame

Leo Sutera all'uscita della Questura dopo il fermo

L'inchiesta su Leo Sutera, il sessantottenne boss di Sambuca di Sicilia fermato il 29 ottobre dopo due condanne per mafia con l'accusa di avere nuovamente preso le redini di Cosa Nostra in provincia di Agrigento, approda al tribunale di Palermo. Il gip di Sciacca, Rosario Di Gioia, ha convalidato il fermo, disponendo la custodia in carcere, ritenendo, come chiesto dai pm della Dda Alessia Sinatra, Claudio Camilleri e Geri Ferrara, che vi fosse il pericolo di fuga all'estero, forse in Ungheria, dove l'anziano boss intercettato oltre un anno e mezzo fa disse di volere andare.

"Era tornato a gestire le famiglie mafiose", fermato Sutera

Sutera, tornato libero nell'agosto del 2015, secondo gli inquirenti si era messo di nuovo al "lavoro" aggiustando appalti e imponendo assunzioni di personale nel territorio di Santa Margherita e Sambuca di Sicilia tornando ad essere il capo del mandamento.

"Appalti aggiustati? Macchè, solo favori ad amici"

Il suo difensore, l'avvocato Carlo Ferracane, non ha ancora impugnato l'ordinanza al tribunale del riesame e attende che, prima, si pronunci il gip di Palermo che deve rinnovare il provvedimento visto che il gip di Sciacca si è dichiarato incompetente.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    L'inchiesta sulle scommesse on line illegali, il gip: "Schembri a capo di un'associazione ma non ha favorito la 'Ndrangheta"

  • Cronaca

    Spazzatura, topi e degrado a Santa Croce: esplode la protesta dei residenti

  • Cronaca

    Crollo nel centro storico, rasa al suolo abitazione fatiscente

  • Cronaca

    Cambio al vertice dell'Asp, Santonocito al posto di Venuti

I più letti della settimana

  • Scommesse on line con la regia della mafia, coinvolti quattro agrigentini

  • Due colpi di fucile contro il portone e uno contro la camera da letto: 40enne nel mirino

  • "Fiumi" di cocaina e hashish lungo le vie della movida: nei guai una decina di giovani

  • "Arnone non è stato ascoltato", Sgarbi scrive a Mattarella

  • Scoperta una piantagione di marijuana "fai da te": arrestata un'intera famiglia

  • Maxi scazzottata finisce in farmacia: un ferito e un denunciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento