Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

Nell'inchiesta risultano indagati, ma non è stato eseguito alcun provvedimento di fermo perché sono già in carcere, anche altre due persone

Le immagini dei fermati

I destinatari del provvedimenti di fermo, eseguiti dai carabinieri della compagnia di Licata e da quelli del comando provinciale di Agrigento, sono:

  1. BELLAVIA Vincenzo nato a Licata il 30.06.1985;
  2. GRACI Angelo inteso Trappolina, nato a Licata (AG), il 30.12.1987; 
  3. OCCHIPINTI Angelo inteso Piscimoddu nato a Licata (AG), il 13.05.1954; 
  4. PULERI Giuseppe inteso Peppe, nato a Canicattì (AG), il 20.10.1979; 
  5. SCOZZARI Giuseppe, nato a Licata (AG) il 10.10.1972;
  6. SEMPREVIVO Raimondo, nato a Licata (AG), il 08.05.1972; 
  7. SPITERI Giuseppe Salvatore, nato a Licata (AG), il 25.09.1973.

Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

L'inchiesta è coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Paolo Guido e dai pm Claudio Camilleri e Gery Ferrara. Nell'inchiesta risultano indagati, ma non è stato eseguito alcun provvedimento di fermo perché sono già in carcere, anche Vincenzo e Gabriele Spiteri.

IL VIDEO. Elicottero, cinofili e 100 carabinieri: scatta l'operazione antimafia "Assedio"

L’imponente blitz, ordinato nella notte dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, è stato denominato "Assedio". 

Blitz antimafia "Assedio", fra i fermati anche il presunto reggente della "famiglia"

Armi, denaro e un jammer, un'apparecchiatura usata per neutralizzare le microspie e 'disturbare' le intercettazioni telefoniche e ambientali sono stati trovati nel corso di perquisizioni disposte nell'ambito dell'indagine della Dda di Palermo che ha portato ai sette fermi.

Inchiesta "Assedio", nelle intercettazioni anche il nome di un deputato regionale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento