Coronavirus e tanta gente ancora in giro per le strade, è pugno duro dei carabinieri: in volo pure l'elicottero

La presenza di auto e pedoni, dall'alto verrò subito segnalata alle pattuglie distribuite sul territorio e le "gazzelle" si precipiteranno "sull'obiettivo" indicato per rintracciare e denunciare chi potenzialmente ha violato il divieto di uscire da casa

Un elicottero dei carabinieri

"Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare". Non sarà certamente "Animal House" - film nel quale John Beluschi pronunciò la celebre frase -, ma alle 9,30 circa scatterà una nuova operazione dei carabineri per continuare ad arginare tutti coloro - sono, purtroppo, ancora tanti - che continuano ad infischiarsene dei divieti posti dai decreti della presidenza del Consiglio dei ministri e dalle ordinanze del presidente della Regione Sicilia. Alle 9,30 circa si alzerà in volo un elicottero dei militari dell'Arma. Sorvolerà strade principali e secondarie. La verifica, fatta dall'alto, sul territorio provinciale servirà ad accertare la presenza di autovetture o di pedoni. 

Coronavirus e vigilanza urbana, nessun nuovo contingente dell'Esercito è in arrivo

La presenza di auto e pedoni verrà, naturalmente, subito segnalata alle pattuglie distribuite sul territorio. Le "gazzelle" dei carabinieri si precipiteranno "sull'obiettivo" indicato per rintracciare chi potenzialmente ha violato il divieto di uscire da casa. Quella di oggi non sembra avere le caratteristiche climatiche di una giornata primaverile, però è sabato e tanti - verosimilmente - si riverseranno nei supermercati. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La spesa arriva a casa: ecco tutti gli esercizi commerciali che fanno servizio a domicilio

Fra cielo e terra ci sarà dunque una "stretta" ulteriore da parte dei carabineri che, fino ad ora, quotidianamente - giorno e notte - hanno fatto denunce su denunce, per inosservanza al provvedimento d'autorità, alle Procure di Agrigento e Sciacca. 

Coronavirus: 344 denunce in una sola settimana, Patronaggio: "Si passi alle richieste di decreto penale di condanna"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Covid-19, il "mostro" è ancora in agguato: quattro positivi all'ospedale San Giacomo

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento