Gestione del servizio idrico, ne discute il consiglio comunale di Sant'Angelo Muxaro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Consiglio Comunale torna a riunirsi, dopo la seduta del 23 settembre 2019 in cui sono stati approvati sia il "Riconoscimento debito fuori Bilancio prestazione professionale Buscaglia Francesco causa Montaperto/Bruno sentenza n. 114/2019 del Tribunale di Agrigento” che la “Variazione del bilancio di Previsione 2019/2021...... ”, tutto nel rispetto degli equilibri di bilancio. Il sindaco Angelo Tirrito ha affermato che l'amministrazione comunale da lui presieduta ha operato, in questo primo anno di vita politica, e continuerà ad operare secondo i principi della trasparenza e del risparmio economico, operando come un buon padre di famiglia nelle scelte di spesa di ogni giorno. Nella seduta del 25 settembre, a distanza di due giorni dal precedente Consiglio, l’Assise su convocazione del vice presidente Daria Leto discuterà, in presenza della cittadinanza, invitata a partecipare, sulla  Modalità di gestione del servizio idrico integrato”.

Il Comune di Sant’Angelo Muxaro è stato uno dei pochi Comuni dell’agrigentino che non ha consegnato le reti idriche. Per questo definito Comune “ribelle”. La mancata consegna è stata fatta nelle considerazione che la gestione dell’acqua fosse da ritenersi pubblica. La gestione sarà in proprio o no? La gestione sarà pubblica o privata?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento