Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risolto il "giallo" di via Nicone, per i carabinieri è un suicidio

A chiamare i militari dell'Arma è stato un vicino di casa che non riusciva più a rintracciare il sessantasettenne

 

S'era temuto, almeno inizialmente, anche il peggio. Poi, dopo diverse ore, il "giallo" è stato risolto. L'agrigentino 67enne - secondo i carabinieri - si è suicidato. 

Trovato il cadavere di un 67enne, risolto il "giallo": l'uomo si è suicidato

L'allarme, in via Nicone, nel centro urbano di Agrigento, è scattato alle 16,30 circa. Un vicino di casa dell'uomo, non riuscendo a rintracciarlo, ha chiamato i carabinieri e dai militari dell'Arma l'Sos è stato "girato" anche ai vigili del fuoco. I pompieri sono immediatamente accorsi per effettuare l'apertura della porta dell'abitazione e, dunque, c'è stata la macabra scoperta: il cadavere del sessantasettenne. Una, immediata, la certezza: l'agrigentino non era morto per cause naturali. Ad inquietare gli investigatori sono stati alcuni tagli ritrovati, in varie parti del corpo, sulla salma. 

In via Nicone sono anche accorsi gli specialisti - quelli della Scientifica - dell'Arma dei carabinieri e poi un medico. L'attività investigativa dei carabinieri ha permesso, allora, dopo diverse ore, di fare chiarezza: per i carabinieri si è trattato di un suicidio.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento