Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giovani di 37 popoli alla Valle dei Templi, l'anno dei Lions si apre all'insegna della vera integrazione

A fare gli onori di casa, Angelo Collura: il governatore del distretto 108Yb. Più di mille i soci che hanno partecipato all'emozionante manifestazione

 

I giovani di 37 popoli si sono ritrovati, ieri sera, nella Valle dei Templi, ai piedi del tempio di Giunone. Sono gli stessi che hanno partecipato al torneo di solidarietà sulla spiaggia di San Leone. Fra loro anche Abib della Guinea, da due anni presente in Italia dopo una traversata della speranza. Il giovane ha letto, emozionandosi, una poesia dedicata a quell'Italia che "è in grado di asciugare le lacrime di una madre che ha perso il proprio figlio nel deserto". Una Italia "che mi ha dato scarpe e vestiti, che mi ha protetto quando ero senza tetto" - ecco alcuni stralci della poesia - . "Una Italia che mi mostra la via del futuro". Il testo, scritto dal giovane extracomunitario che in spalla teneva la bandiera della sua nazione, si è concluso con una sorta di promessa fatta sempre alla nazione: "Non ti deluderò".

"Ecco la vera integrazione, guardate questi giovani provenienti da tutto il mondo. E' questa la vera integrazione" - ha detto Angelo Collura, governatore del Lions clubs International – Distretto 108Yb Sicilia - . La Valle dei Templi, ieri sera, ha ospitato - e diversi sono stati i momenti coinvolgenti ed emozionanti: a partire dal minuto di silenzio per commemorare le vittime della strage di via D'Amelio a Palermo - l'apertura dell'anno sociale del Lions clubs international 2019/2020.

La presentazione dei campi Lions internazionali della gioventù è avvenuta con la sfilata delle bandiere delle nazioni di appartenenza. A fare gli onori di casa, Angelo Collura: il governatore del distretto 108Yb. Un migliaio ed oltre i soci che hanno partecipato all'evento, durante il quale sono stati consegnati anche dei riconoscimenti a testate e giornalisti di Agrigento e provincia. La serata si è poi conclusa, in un albergo, con il concerto live di Mario Incudine.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento