rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022

Tesoretto da 500mila euro per i fratelli Valenti, Cilona: "Ricchezza garantita da cosa nostra"

I due imprenditori destinatari del provvedimento di sequestro sono ai domiciliari per associazione mafiosa

La Dia di Agrigento ha eseguito un sequestro di beni nei confronti dei fratelli Stefano e Gerlando Valenti. I due imprenditori favaresi erano impegnati nel settore edile e movimento terra. I due, oggi, si trovano agli arresti domiciliari per "associazione mafiosa". La direazione distrettuale di Agrigento, ha sequestrato un tesoretto di oltre 500mila euro. Conti bancari, immobili ed anche un cavallo di razza. I dettagli dell'operazione sono stati spiegati nel corso di una conferenza stampa tenuta dal vice questore, Roberto Cilona.

“Si tratta di aziende del settore dell’edilizia, il loro core business era quello che derivava dall’aggiudicazione di appalti che, per come dimostrato dalla operazione “Montagna”, vi era una spregiudicatezza legate alle dinamiche di interessenza con cosa nostra che garantiva l’aggiudicazione e quindi, la ricchezza di queste imprese”.

Queste, dai microfoni di AgrigentoNotizie, sono state le parole del vice questore Roberto Cilona a  capo della sezione Dia di Agrigento, sulle attività delle aziende sequestrate e riconducibili agli imprenditori di Favara, Stefano e Gerlando Valenti. ​

Sequestrati beni a due imprenditori per oltre 500mila euro
Immobili, conti correnti ed un cavallo di razza: sequestrati beni a due imprenditori per oltre 500mila euro

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/sequestrati-beni-fratelli-valenti-500-mila-euro.html

Video popolari

Tesoretto da 500mila euro per i fratelli Valenti, Cilona: "Ricchezza garantita da cosa nostra"

AgrigentoNotizie è in caricamento