rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

La prima alba teatralizzata nella Valle dei Templi: 400 spettatori di notte tra dei e ninfe

Emozioni e suggestioni per catapultarsi in un altro tempo. Spettacolo senza eguali in un orario insolito: si entra di notte per attendere l'aurora con dei e ninfe

Un'aurora davvero insolita e spettacolare nella Valle dei Templi. Satiri che appaiono da dietro le colonne, Paride decide chi è la più bella tra le dee, Cassandra predice un futuro nefasto, Ettore si batte e viene ucciso da Achille, Dafne fugge dall'amore di Apollo che la trasforma in alloro, miti leggeri come carezze che nascono dalla Valle dei Templi immersa nell'oscurità.

L'estate è ormai nel vivo nel sito archeologico patrimonio Unesco. E anche quest'anno sono tornate le visite teatralizzate all’alba tra i templi, e stamattina più di 400 spettatori (per la maggior parte turisti da ogni parte d'Italia, rispettosi del luogo e delle norme di sicurezza) sono entrati nella Valle seguendo un archeologo che ha raccontato l’antica Akragas.

I templi, praticamente aperti quasi 24 ore su 24, sono progressivamente diventati più nitidi avvicinandosi all’aurora: sono affiorate anche le tredici sculture monumentali di Gianfranco Meggiato allestite lungo il percorso e inserite nella mostra che si inaugurerà martedì al tramonto.

La prima alba teatralizzata nella Valle dei Templi: 400 spettatori di notte tra dei e ninfe

Sullo stesso argomento

Video popolari

La prima alba teatralizzata nella Valle dei Templi: 400 spettatori di notte tra dei e ninfe

AgrigentoNotizie è in caricamento