Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Smaltimento delle acque di vegetazione, l'appello dei carabinieri ai titolari dei frantoi: "Mettetevi in regola”

Il comandante del Centro anticrimine e natura dell’Arma, il tenente colonnello Vincenzo Castronovo: "Queste acque potrebbero rappresentare un introito economico, ma se tratte come rifiuto rappresentano una minaccia per l’ambiente"

 

A margine della conferenza sulle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica e condotte dal Centro anticrimine e natura dei carabinieri di Agrigento, riguardanti  rischio di inquinamento ambientale dovuto allo smaltimento illecito delle acque di vegetazione della molitura delle olive, il tenente colonnello Vincenzo Catsronovo ha lanciato un appello ai titolari degli oleifici.

Acque di vegetazione nel depuratore? Opificio chiuso, due denunce e impianto che inquina“

L’Arma dei carabinieri è aperta, le nostre stazioni – ha ribadito l’ufficiale dell’Arma - sono a disposizione degli imprenditori che non conoscono la normativa o che hanno dei dubbi. Riteniamo che l’acqua di vegetazione – aggiunge il tenente colonnello Castronovo - possa essere utilmente impiegato in agricoltura, quindi può costituire una risorsa economica. Lo sversamento illecito è pericoloso tanto per l’ambiente quanto per chi lo opera che è soggetto a pene severe e sanzioni pesanti”.

Acque di vegetazione nel depuratore? Opificio chiuso, due denunce e impianto che inquina

Acque di vegetazione nel depuratore? Opificio chiuso, due denunce e impianto che inquina

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/agrigento-fiume-naro-inquinamento-opifici-controlli-denunce-depuratore-favara.htm
Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/agrigento-fiume-naro-inquinamento-opifici-controlli-denunce-depuratore-favara.“L’Arma dei carabinieri è aperta, le nostre stazioni – ha ribadito l’ufficiale dell’Arma -  sono a disposizione degli imprenditori che non conoscono la normativa o che hanno dei dubbi. Riteniamo che l’acqua di vegetazione – aggiunge Castronovo -  possa essere utilmente impiegato in agricoltura, quindi può costituire una risorsa economica. Lo sversamento illecito è pericoloso tanto per l’ambiente quanto  per chi lo opera che è soggetto a pene severe e sanzioni pesanti”. 


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento