Sabato, 20 Luglio 2024

Una reliquia di Giovanni Paolo II donata alla chiesa agrigentina, l'arcivescovo Damiano: ”Dal sangue viene la vita”

Il reliquiario è stato offerto dalla fondazione Teatro Valle dei Templi ed è opera dell'artista ucraino Roman Vasylyk

“Questa reliquia rende presente Giovanni Paolo II nella nostra terra, da oggi abbiamo il suo sangue ma anche quello di cui è intrisa la camicia del beato Rosario Angelo Livatino e dal sangue viene la vita”.

Così l'arcivescovo di Agrigento, monsignor Alessandro Damiano, ai microfoni di AgrigentoNotizie a margine della consegna della reliquia, donata alla Chiesa agrigentina dall'arcivescovo emerito di Cracovia, nonché segretario particolare del pontefice polacco Stanisław Jan Dziwisz.

La garza, con le tracce ematiche di Karol Wojtyla sono giunte nella città dei Templi, alla vigilia della indimenticata visita papale dell'8 maggio del 1993 e dell'anatema ai mafiosi pronunciato da Giovanni Paolo II il 9 maggio da Piano San Gregorio.

A consegnare la reliquia del Santo all'arcivescovo Alessandro Damiano è stato l'avvocato Omar Gianpaolo Mohamed Ahmed. La fondazione “Teatro Valle dei Templi” ha invece donato un'icona sacra che conterrà la reliquia e che è stata consegnata dal sindaco di Agrigento, Franco Miccichè.

Da Cracovia ad Agrigento, un lungo viaggio per portare le reliquie di Giovanni Paolo II: saranno custodite in cattedrale

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento