Lettere e telefonate anonime sul caso di Gessica? Serena Restivo: "Se è vero che è in un pozzo diano altri indizi per ritrovarla"

"Non lo so dove potrebbe essere, ma non si può sparire così nel nulla, in piena estate. Spero sia ancora viva. Se era nascosta da qualche parte una chiamata alla madre l'avrebbe fatta"

 

"Non so se è la verità o se qualcuno sta cercando di depistare le indagini. Se è vero che Gessica è nel pozzo di Punta Bianca, dia altri indizi per ritrovarla". A parlare, nello studio di "Quarto Grado", ieri sera, è stata Serena Restivo suo malgrado finita sotto i riflettori della cronaca degli ultimi mesi: dopo la scomparsa di Gessica Lattuca, 27 anni, mamma di quattro bambini piccoli. Durante la trasmissione, il "padrone di casa": il giornalista Gianluigi Nuzzi ha chiesto a Serena Restivo se fosse a conoscenza di presunte lettere e telefonate anonime per segnalare il corpo, all'interno di un pozzo artesiano, di Gessica Lattuca.

IL VIDEO. Giro di prostituzione? Il fratello e il compagno non ci credono 

"Non lo so dove potrebbe essere - ha spiegato, chiaramente, la ragazza - . Ma non si può sparire così nel nulla, in piena estate. Spero sia ancora viva. Se era nascosta da qualche parte una chiamata alla madre l'avrebbe fatta". 

IL VIDEO. Il papà di Gessica scrive dal carcere: "Aiutatemi a ritrovare mia figlia"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento