Porto Empedocle chiude le porte con il dissesto: approvato il bilancio stabilmente riequilibrato

Adesso lo strumento finanziario passa al vaglio del Ministero dell'Interno per il parere dovuto per legge

Ida Carmina

Con dieci voti positivi su undici votanti il Consiglio comunale di Porto Empedocle ha approvato (in videoconferenza) il bilancio stabilmente riequilibrato, chiudendo di fatto le porte con il passato del dissesto finanziario almeno per gli atti che sono di competenza del Municipio.

Al termine di una discussione lunga quattro ore a tratti anche aspra, durante la quale è stato anche richiesto il rinvio della seduta, aula "Amormino" ha portato a casa il risultato del bilancio riequilibrato per gli anni 2016-2020, l'atto necessario dopo il dissesto dichiarato negli anni scorsi per consentire all'Ente di uscire fuori dalla procedura di default. Unico voto di astensione quello della presidente Caci.

Porto Empedocle, c'è l'ok dei revisori dei conti al bilancio riequilibrato

Lunedì, spiegano dal Comune, sarà inviato l'intero incartamento al Ministero dell'Interno e si avvierà la procedura che, sperano dall'Amministrazione, si concluderà con un parere positivo che consentirà di superare i vincoli di bilancio oggi imposti, provvedendo ad esempio alle stabilizzazioni dei 57 precari dell'Ente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Porto Empedocle, il bilancio stabilmente riequilibrato stenta a decollare

Il lavoro di normalizzazione della situazione finanziaria comunque non è terminato: nelle prossime settimane inizierà infatti la cavalcata anche per la predisposizione di tutti i bilanci arretrati, che comunque sono contenuti nel riequilibrato. Considerate le difficoltà operative connesse al Covid c'è da immaginare che il parere del Ministero non possa che arrivare dopo l'estate, mentre i bilanci si possano discutere più in là, pensando alla fine ad una stabilizzazione del personale entro dicembre 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento