"La Valle dopo gli antichi", appalto da 400 mila euro per cercare nuovi tesori

A Sud della collina si nascondono ricchezze di epoca Paleocristiana su cui ancora si sa poco o quasi nulla

I fondi – 404 mila euro – vennero impegnati, grosso modo, un anno addietro. Nelle prossime ore, si muoverà il passo della gara d’appalto per una nuova campagna di scavi archeologici. Una campagna per scoprire “l’altro volto” della Valle dei Templi. Il progetto – del Parco archeologico – si chiama, infatti, “La Valle dopo gli antichi”. Di fatto, con questi nuovi scavi, nonché lavori di manutenzione, si cercherà di portare alla luce i “tesori” Paleocristiani. Perché sepolti, a Sud della collina, si nascondono “tesori” di epoca Paleocristiana su cui ancora si sa poco o quasi nulla. Si tratta di numerose testimonianze di età post-antica che non sono state finora oggetto di manutenzione ed indagine archeologica.

La "Valle dopo gli antichi", stanziati 400 mila euro 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era la fine del 2017 quando il direttore del Parco archeologico, Giuseppe Parello, dava il via alle azioni preliminari del progetto “La Valle dopo gli antichi”. Sempre allora vennero stanziati i soldi necessari: 404 mila euro per dare il via a scavi, interventi di restauro, manutenzione e conservazione del patrimonio archeologico. Oggi, tranne rinvii dell’ultim’ora, si dovrebbe tenere la gara d’appalto – che ha il criterio all’aggiudicazione al minor prezzo - che ha una base d’asta di quasi 321 mila euro. Gli scavi archeologici, secondo quanto è stato preventivato, dovrebbero durare 60 giorni dal momento della consegna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento