"Spararono a vicino di casa per litigio sui confini", rinviata sentenza per due fratelli

L'astensione dei penalisti fa slittare al 20 giugno il verdetto a carico di Angelo e Vincenzo Amato, 30 e 33 anni. Il pm aveva chiesto la condanna a 5 anni ciascuno

Slitta verdetto del processo per tentato omicidio (FOTO ARCHIVIO)

Slitta al 20 giugno il verdetto a carico dei fratelli Angelo e Vincenzo Amato, 30 e 33 anni, accusati di avere sparato dei colpi di fucile contro i vicini di casa coi quali avevano avuto un contrasto per una banale questione legata al confine. In mattinata avrebbero dovuto illustrare le loro arringhe i difensori, gli avvocati Francesco Scopelliti e Giuseppe Fabio Cacciatore, ma lo sciopero dei penalisti ha fatto rinviare la loro discussione e la sentenza del gup Stefano Zammuto.

LEGGI ANCHE: "Spararono ai vicini di casa", chiesti 5 anni per due fratelli

All'udienza precedente il pm Santo Fornasier aveva chiesto la condanna a cinque anni di reclusione ciascuno per l'accusa di tentato omicidio. La pena proposta è ridotta di un terzo per il rito abbreviato.

Prima dell’agguato, secondo la ricostruzione dell’episodio, ci sarebbero state delle minacce per costringere i vicini ad andare via dal terreno che avevano in affitto. Le ruggini sarebbero sfociate presto in un episodio di violenza che per poco non provocò due morti. L’agguato è scattato in contrada Stretto, alla periferia di Licata. Le vittime sono Calogero Truisi, 49 anni, e il figlio Angelo, 26 anni. I due scampati all'agguato hanno avvertito le forze dell’ordine che sul posto hanno trovato quattro cartucce esplose di un fucile calibro 12 e il furgone con i fori dei proiettili. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pitbull aggredisce e morde un 21enne, empedoclino trasferito al "Civico"

  • Cronaca

    Cercavano droga nel centro storico, due arresti e una denuncia

  • Cronaca

    "Non hanno fatto la raccolta differenziata", sanzionati cinque bar

  • Incidenti stradali

    L'auto si ribalta, insegnante 47enne finisce al pronto soccorso

I più letti della settimana

  • Sesso orale in pieno centro città, un anziano ed una donna filmati da alcuni passanti

  • Appicca il fuoco e viene colto da un malore, muore pensionato di 71 anni

  • "Relazione non accettata", incontro fra famiglie finisce in rissa: 3 persone in ospedale

  • Calci alle porte e barelle per aria, 38enne in escandescenze: caos al pronto soccorso

  • "Trovato con droga prende a pugni un carabiniere", arrestato 20enne: militare in ospedale

  • "Ha abusato di un bimbo di 6 anni dopo averlo rinchiuso in uno sgabuzzino", indagato un bidello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento