Riciclo creativo: piatti e bicchieri rotti riprendono vita

Chi lo ha detto che una zuppiera sbeccata è da buttare? ecco qualche idea per il riutilizzo di porcellane e vetri rotti

I vecchi oggetti rotti o usurati possono vivere una seconda vita, o anche terza, grazie invece al riciclo creativo. A differenza del riciclo istituzionale, il riutilizzo creativo non comporta la distruzione della materia originaria ma semplicemente invita ad usare la creatività per creare nuovi oggetti utili ed economici per la vostra casa.

Le idee migliori sono quelle in cui il vecchio trova una nuova collocazione ugualmente valida e forse ancor più utile rispetto alla sua vecchia funzione. Così, se avete in casa vecchi piatti, semmai spaiati o rotti, anziché buttarli via, sappiate che esistono tanti modi originali per riciclarli in casa. Con i vecchi piatti, semmai quelli ereditati dalla mamma o dalla nonna, sbiaditi, scheggiati o poco usati, si possono creare fantasiose decorazioni per le vostre pareti spoglie; oppure si possono assemblare per decorare un tavolo degradato; o possono diventare nuovi specchi ed orologi, vassoi per la tavola o porta gioie.

La zuppiera di porcellana che non usate più, il piatto con una piccola scheggiatura sul bordo in filigrana d’oro o la tazza il cui motivo non si armonizza con gli altri oggetti sulla tavola: sono tanti i motivi per cui si decide di liberarsi di vecchie porcellane. E quindi cosa fare della porcellana che non serve più? Come riciclare i frammenti di vetro o ceramica?

Buttare gli oggetti di ceramica o di vetro, come i bicchieri e le tazze, nella raccolta differenziata è un errore molto comune. Si tratta infatti di oggetti non riciclabili che vanno gettati nell’indifferenziata non trattandosi di imballaggi.

Riunendo i vari frammenti provenienti da specchi, bicchieri rotti e tazzine di ceramica potrete realizzare un mosaico decorativo, sempre facendo molta attenzione. Potrete partire da una base di legno o di cartone, su cui incollare i frammenti, e ottenere un quadretto da appendere alle pareti. Anche le ceramiche rotte possono sorprendere offrendo un look efficace con una nuova composizione.

Esistono ottime possibilità di riutilizzare anche i singoli elementi che non entrano più nella credenza con gli altri servizi di porcellana.

Altro esempio? Potete trasformare una tazza o una zuppiera rotta in un classico vaso che pieno di fiori a centro di una tavola o su di un mobile farà colore e arrederà i vostri ambienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perchè comprare casa conviene

  • Colori e decorazioni per arredare casa durante le feste

  • Addobbi di Natale creativi

  • Idee per decorare il giardino in pieno stile natalizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento