Cassata siciliana da forno, dolcezza e tradizione per il giorno di Pasqua

In origine, il dolce era semplicemente pasta frolla ripiena di ricotta zuccherata che veniva cotta al forno. Soltanto con il passare del tempo, inventata la pasta reale, nacque la versione che tutti conosciamo

La cassata siciliana da forno realizzata da Giovanni Mangione

Questa settimana non poteva che essere dedicata ancora una volta a dolci della tradizione, che di certo allieteranno le vostre tavole la domenica di Pasqua. E' la volta della "Cassata siciliana da forno", un dolce tipico che tutti conosciamo nelle sue diverse varianti.

In origine la cassata siciliana era semplicemente pasta frolla ripiena di ricotta zuccherata, che veniva cotta al forno. Soltanto con il passare del tempo fu inventata la pasta reale fatta con mandorle e zucchero, e nacque così la cassata siciliana che tutti pensiamo essere quella "originale".

Ingredienti per la pasta frolla:

200 gr di zucchero semolato, 200 gr di strutto, 100 gr di latte, 1 uovo, 8 gr di lievito in polvere per dolci, 2 gr di sale, 600 gr di farina 0, aromi, una buccia di arancia grattugiata, un baccello di vaniglia.

Ingredienti per la farcitura:

500 gr di ricotta fresca di pecora, 150 gr di zucchero semolato, 50 gr circa di gocce di cioccolato fondente, alcuni strati di Pan di Spagna bagnato al rhum.

Procedimento:

pesate tutti gli ingredienti separatamente, in piccoli contenitori, appena tutto pronto mettete in planetaria il latte, l'uovo, lo strutto, lo zucchero e gli aromi. Fare impastare per qualche minuto e dopo che il composto sarà ben amalgamato aggiungete la farina e il lievito in polvere (setacciato 2 volte). Fate impastare ancora per qualche secondo e la frolla è pronta: mettetela, quindi, in un contenitore, coprite con la pellicola e fate riposare in frigo per qualche oretta.

Nel frattempo mettete in un contenitore la ricotta fresca di pecora e lo zucchero, mescolando bene affinché si sciolgano i cristalli di zucchero. Aggiungete 50 gr circa di gocce di cioccolato fondente.

Stendete la pasta frolla tolta dal frigo (sul tavolo da lavoro con un matterello e un po di farina), fino ad ottenere uno strato sottile. Foderate una teglia per crostata e all'interno mettete uno strato di ricotta con gocce di cioccolato, uno strato di pan di Spagna bagnato al rhum, nuovamente ricotta e poi ricoprite con un disco di pasta frolla.

Chiudete bene i bordi, con un pennello passate un po' di uovo e mettete qualche mandorla intera al centro. Infornate a 175 gradi per 25 minuti circa, appena pronta decorate con qualche ciuffo di ricotta, un po' di frutta candita e un pizzico di cannella in polverere.

Buon appetito e buona Pasqua!



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Torna su