rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022

Firmato il protocollo per la donazione degli organi, Piazza: "E' un atto d'amore"

La diocesi agrigentina dice si, ed è la prima. All'incontro anche don Franco

E’ stato firmato questa mattina un protocollo d’intesa per la campagna di sensibilizzazione sulla donazione di organi e tessuti. La diocesi agrigentina è stata la prima a dire “si”.  Nella sala Giovanni Paolo II del palazzo Vescovile, sono intervenuti: l’arcivescovo, Cardinale Francesco Montenegro, il direttore della Pastorale della Salute della conferenza Episcopale Italiana, don Massimo Angelelli e il coordinatore regionale del Crt, Bruna Piazza.

“E’ un gesto che fa riflettere, l’amore si completa quando si riesce a dare se stessi agli altri”. E’ questo il commento di don Franco Montenegro.

 “La dichiarazione di volontà è libera – ha detto Bruna Piazza - . Auspichiamo che sia a favore, ma è una scelta che si può modificare quando si vuole. Io, sono un medico, per tanto tempo ho proposto la donazione, spesso negli occhi dei cari che sceglievano di dire si, appariva una luca nuova. La donazione è una sorta di riscatto alla morte”.

Donazione degli organi, firmato il protocollo

“Agrigento è la prima diocesi che firma il protocollo – ha detto don Massimo -. Siamo convinti che sia donazione di amore. Una persona deve capire che nel momento peggiore può ridare la vita ad altre persone. Dal punto di vista della morale cristiana questo è auspicabile”.

Il protocollo è finalizzato alla divulgazione e promozione dell’importanza della donazione e del trapianto di organi e tessuti attraverso la realizzazione di convegni e giornate informative e prevede, inoltre, la sinergia tra l’Arcidiocesi  e il CRT nella realizzazione di una manifestazione in occasione della Giornata Nazionale della donazione e trapianto di organi e tessuti, indetta ogni anno dal Ministro della Salute nell’ultima settimana del mese di maggio. 

Video popolari

Firmato il protocollo per la donazione degli organi, Piazza: "E' un atto d'amore"

AgrigentoNotizie è in caricamento