Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il dolore di un papà che perde il figlio a causa della droga, Giampiero Ghidini testimone di speranza

Al consorzio universitario anche Carolina Bocca: la madre che è riuscita a salvare il figlio tredicenne

 

Un corale "no" all’uso di sostanze stupefacenti giunge dal consorzio universitario “Empedocle” di Agrigento dove, su iniziativa della locale sezione di Confcommercio, si è svolta una intensa giornata di sensibilizzazione. Dopo gli studenti, anche i genitori sono stati coinvolti nell’incontro che si è articolato nell’aula magna “Luca Crescente” e a cui, tra gli altri, ha partecipato anche il comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento, colonnello Giovanni Pellegrino.

Toccanti sono state le testimonianze di Giampiero e Carolina, della fondazione “Ema pesciolinorosso”. Giampiero Ghidini, imprenditore bresciano, è il padre di Emanuele, vittima della droga a soli 16 anni e che ha scelto di superare il dolore del suo dramma personale, promuovendo incontri educativi grazie alla fondazione dedicata al figlio scomparso. Carolina Bocca invece è una madre che è riuscita con caparbietà a salvare il figlio tredicenne dal tunnel della droga. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento