Vivere e studiare all'estero: ecco cosa è Intercultura

L'occasione per tutti quei giovani che vogliono provare un’esperienza unica in un altro Paese: essere accolti da una nuova famiglia e studiare in una nuova scuola

C'è chi cresce rimanendo attaccato alla visione del mondo che gli è stata trasmessa e c’è invece chi cerca di guardare il mondo negli occhi e confrontarsi con stili di vita e di pensiero diversi. Le prospettive di studio e le dinamiche scolastiche nell’ultimo ventennio sono cambiate radicalmente, e se prima l’esperienza di un periodo di studio all’estero era ad appannaggio degli studenti universitari con i programmi Erasmus e Socrates, oggi non è più così e anche i più giovani possono aprirsi all’interculturalità.

Intercultura, in tutto il mondo, si mette a disposizione dei giovani che vogliono provare un’esperienza unica in un altro Paese: essere accolti da una nuova famiglia e studiare in una nuova scuola.

Condizione fondamentale è avere tra i 15 e i 17 anni, così da poter raccogliere questa nuova sfida e partecipare ai programmi di Intercultura per un anno scolastico all’estero o un periodo più breve.

Intercultura mette complessivamente a disposizione più di 2.000 posti, di cui 1.500 accessibili attraverso borse di studio totali o parziali, per programmi di studio all’estero (scolastici ed estivi) con partenze dall’estate 2020.

I programmi di studio all’estero di Intercultura sono a concorso e sono rivolti prioritariamente a studenti nati tra il 1° luglio 2002 e il 31 agosto 2005. Se si è interessati, il termine ultimo di iscrizione è entro e non oltre il 10 novembre 2019. L’iscrizione non è impegnativa e consente di partecipare agli incontri di selezione che si terranno nella zona di domicilio. Dopo questa data, le iscrizioni ai programmi scolastici vengono chiuse.

Partecipare alle selezioni

Una volta iscritto, lo studente sarà invitato a un incontro che indicativamente si terrà entro una decina di giorni dopo la scadenza del 10 novembre. Sarà impegnato in un colloquio e alcune attività, e nel frattempo i genitori potranno rivolgere ai volontari di Intercultura ogni tipo di domanda per approfondire la conoscenza dei programmi e gli appuntamenti successivi.

Costi, quote di partecipazione e borse di studio

Dopo il primo incontro, si avrà accesso al proprio fascicolo online di presentazione. Sarà questo il momento in cui si dovrà scegliere il percorso che vorrai seguire. È possibile infatti partecipare ai programmi versando la quota di partecipazione oppure richiedendo una 1.500 borse di studio (totali o parziali) che Intercultura mette a disposizione direttamente o grazie alla generosità di tantissime aziende, enti, fondazioni o banche italiane, che collaborano con la Fondazione Intercultura.

Ecco il bando completo e il dettaglio sulle selezioni e tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il curriculum vitae: il nostro biglietto di presentazione

  • Studiare una lingua con le app, oggi si può

  • Lo Smart Working

  • Guida alle migliori università telematiche

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento