Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavoratori forestali esclusi dal "Decreto sostegni", Acquisto: "Figli di un Dio minore"

Gli operai stagionali chiedono anche la stabilizzazione prevista dalla Legge riforma che tarda ad arrivare

 

Esclusione dai contributi previsti nel “Decreto sostegni” e mancata stabilizzazione, sono queste le motivazioni che hanno indotto i lavoratori agricoli forestali stagionali a scendere in piazza in occasione della mobilitazione indetta dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.  Nella città dei Templi, una delegazione di lavoratori ha dato vita ad un sit-in di protesa che si è svolto davanti alla prefettura. 

I lavoratori agricoli sono figli di un Dio minore – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie, Gero Acquisto segretario provinciale della Uil – manifestiamo il nostro dissenso per cercare di essere inseriti tra i beneficiari del bonus”.

Cento milioni per i forestali, Antonio David: "Ogni anno la stessa storia"
Cento milioni per i forestali, Antonio David: "Ogni anno la stessa storia"

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/economia/cento-milioni-forestali-intervento-david-.html

"Ci rivolgiamo anche al prefetto – dice invece Giuseppe Di Franco, segretario provinciale di Flai Cgil – di sollecitare il governo regionale sui problemi degli operai forestali che da anni aspettano la riforma di stabilizzazione che possa migliorare le loro condizioni di vita. Ci sono state tante promesse ma ancora non c’è niente di concreto". Amareggiati si dicono gli stessi lavoratori, “E’ da più di trenta anni che promettono la stabilizzazione – dice amareggiato l’operaio stagionale Roberto Presti – è una vergona non si può andare avanti con questo sistema".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento