rotate-mobile

Studenti in piazza per ricordare Lorenzo e per dire no alle prove scritte degli esami di maturità

Una ventina i partecipanti alla mobilitazione che si è svolta in piazza Cavour

Anche ad Agrigento gli studenti sono scesi in piazza per chiedere l'abolizione delle prove scritte dagli esami di maturità. La mobilitazione nazionale è stata indetta dalla rete degli studenti medi che nella città dei templi ha ricordato anche Lorenzo Parelli, lo studente diciottenne morto nell’ultimo giorno di stage in una fabbrica a Pavia di Udine. “Questo – dice ai microfoni di AgrigentoNotizie Alessandro La Foresta - è il terzo anno con la Dad dove si entra ed esce da scuole non ancora sicure anche dal punto di vista strutturale. Oggi – aggiunge - vogliamo ricordare Lorenzo, morto durante le attività di alternanza scuola lavoro. È inaccettabile che nel 2022 un ragazzo di 18 anni debba morire così”.

Video popolari

Studenti in piazza per ricordare Lorenzo e per dire no alle prove scritte degli esami di maturità

AgrigentoNotizie è in caricamento