rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024

Falsi allarmi in casa e sirena che disturba tutti, il testimone di giustizia denuncia: "L'impianto è di proprietà dallo Stato e non posso toccarlo"

Ignazio Cutrò è costretto a convivere con questo fastidio da 4 anni: "Per risolvere il problema basterebbe sostituire la batteria tampone che costa poco più di 10 euro. L'ho più volte segnalato alle autorità ma nessuno è mai intervenuto"

“Si porta una famiglia alla disperazione per una spesa di 11 euro e 50 centesimi. È da quattro anni che comunico a prefettura e carabinieri la necessità di cambiare la batteria dell'impianto di allarme collocato nel mio appartamento. Ogni volta che si verifica un calo di tensione o viene a mancare la corrente, scatta l'allarme e la nostra serenità viene distrutta. Ho chiesto di cambiare personalmente la batteria ma, essendo l'impianto proprietà dello Stato, senza le dovute autorizzazioni rischierei una denuncia”. Ai microfoni di AgrigentoNotizie parla il testimone di giustizia Ignazio Cutrò che denuncia il problema che sarebbe dovuto alla mancata sostituzione delle batterie di alimentazione nell'impianto di allarme dell'abitazione di contrada San Leonardo a Bivona. Cutrò, che dice di aver più volte chiesto soluzioni alle autorità competenti, in assenza di risposte concrete, si dice pronto ad avviare azioni di protesta.

Denunce sulle estorsioni in calo, Ignazio Cutrò: “Giusti gli appelli della polizia ma i testimoni di giustizia vanno tutelati anche dopo avere denunciato”

Video popolari

Falsi allarmi in casa e sirena che disturba tutti, il testimone di giustizia denuncia: "L'impianto è di proprietà dallo Stato e non posso toccarlo"

AgrigentoNotizie è in caricamento