rotate-mobile

Punta Bianca, ambientalisti e politici si interrogano sul futuro della riserva naturale

L'incontro si è svolto nella biblioteca comunale Franco La Rocca

“Lo scorso anno, con molte difficoltà e dopo 26 anni, abbiamo raggiunto il traguardo dell'istituzione della riserva naturale. Che sia chiaro, noi non siamo contro l'esercito ed è importante che continuino ad esercitarsi ma che si cerchino altri luoghi”. Così ai microfoni di AgrigentoNotizie Fabio Galluzzo, vice presidente di Marevivo, parla della riserva naturale di Punta Bianca e lo fa a margine di un incontro che, nella biblioteca Franco La Rocca, è servito a fare il punto sulla situazione attuale del sito naturalistico che comunque, continua ad essere parzialmente nelle disponibilità del ministero della Difesa per le esercitazioni militari. Oltre alla rinuncia del poligono militare di Drasy, per il completamento dell'iter burocratico manca anche il benestare del Consiglio regionale per la protezione del patrimonio naturale.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Punta Bianca, ambientalisti e politici si interrogano sul futuro della riserva naturale

AgrigentoNotizie è in caricamento