Sviluppo, cultura e territorio, gli esperti a confronto: "Agrigento prenda esempio da Noto"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

“Agrigento prenda esempio da Noto”. E’ questo uno dei temi trattati durante l’incontro di oggi. All’ex collegio dei Filippini si è discusso di cultura e sviluppo, avendo come base la coesione sociale, di beni comuni e di innovazione. All’evento hanno preso parte, oltre al sindaco Firetto, anche esponenti dello sviluppo e della cultura. Tra questi Raffaello Ruggieri sindaco di Matera ed Elena Piastra, vice sindaco di Settimo Torinese a cui Palermo ha “portato via” il titolo di Capitale 2018, ma che da lì in poi ha attivato un processo importante di sviluppo.

Una giornata imporante che ha visto anche la presenza di Andrea Bartoli co-founder di Farm Cultural Park ed il designer Samuele Mazza. “La leva dello sviluppo può essere considerata come la leva culturale – ha detto il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto. Oggi raccontare i territori in termine di prospettivi e vocazione fa piacere”.

Agrigento cerca nelle sue bellezze lo sviluppo. “Io sono qui per dare una mano – ha detto Mazza - da cavallo di ritorno, sono molto legato al territorio. Ho un osservatorio distante ma molto vicino. Sono felice di dare un aiuto alla città".

"Vogliamo raccontare che cosa la città darà nei prossimi anni – ha detto il vice sindaco di Settimo Torinese, Elena Piastra. E’ la restituzione di una ricchezza importante, secondo me questa è una chiave. Lavorate sul vostro orgoglio d’essere motore trainante di un Paese. La mia città è una città senza radici, eppure è arrivata lontano”.

Potrebbe Interessarti

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

  • Ha salvato una donna dopo l'esplosione, l'ambulante senegalese: "Urlava aiuto, le ho strappato i vestiti in fiamme"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento