Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

A vivere ore di terrore è stata una romena di 29 anni che è stata attirata nell'abitazione dell'uomo per effettuare, a pagamento, pulizie

 

I carabinieri della compagnia di Canicattì hanno rastrellato l'intero territorio comunale e si sono concentrati soprattutto sul quartiere indicato dalla ventinovenne che era finita in ospedale dopo essere stata ripetutamente violentata. In mano, i militari avevano un identikit e la descrizione degli indumenti che l'uomo indossava. 

"Vieni a fare le pulizie a casa mia": 29enne minacciata di morte e stuprata, arrestato

Ci hanno impiegato un'ora, - un'indagine fulminea - i militari dell'Arma a rintracciare il trentanovenne, di origini romene, che è stato arrestato per sequestro di persona e violenza sessuale. Il bracciante agricolo di 39 anni ha anche ammesso - davanti ai carabinieri - le proprie responsabilità. 

A vivere ore di terrore è stata una romena di 29 anni, domiciliata nei pressi di Canicattì, che è stata attirata nell'abitazione dell'uomo per effettuare, a pagamento, pulizie. Ma è stata bloccata, terrorizzata e minacciata di morte e alla fine è stata costretta a subire, per alcune ore, ripetuti atti sessuali. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento