Il museo archeologico "Griffo" si allinea con gli standard mondiali: attivate le audioguide

Sono 26 i reperti che vengono illustrati, in cinque lingue, con il nuovo servizio

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Conoscere nei dettagli i reperti custoditi nelle sale del museo archeologico regionale “Pietro Griffo” di Agrigento sarà più agevole grazie all’introduzione dell’innovativo sistema di audioguida. Da qualche giorno anche il museo diretto dall’architetto Giuseppe Parello offre il servizio che è stato adottato dai principali poli museali del mondo.

Apparentemente potrebbe sembrare un vecchio telefono Gsm ma nella realtà è un “Cicerone” del terzo millennio, capace di fornire spiegazioni in cinque lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo  e tedesco). Sono due i percorsi disponibili, quello breve che descrive 15 reperti, per una durata di mezz’ora, mentre il percorso più lungo, di un ora, è formato da 26 soste. Non tutti i gioielli del museo “Griffo” sono al momento stati inseriti nell’audio itinerario, quelli disponibili sono identificati grazie ad un numero presente sulle teche.

Potrebbe Interessarti

  • Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

  • Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento